VOLONTARIATO A MEDIO

E LUNGO TERMINE 
IN UGANDA

 

OIKOS propone un programma di volontariato in Uganda in collaborazione con l'associazione EL-SHAMA Progressive Academy.

 

El-Shama Progressive Academy  è divenuta nel 2017 una scuola completa dove i bambini possono avere un'educazione accademica ed uno sviluppo spirituale anche grazie allo scambio di volontari e alla cooperazione interculturale. La scuola si trova a Seeta, nella regione centrale di Mukono.

 


 

 


LA PROCEDURA PER INVIARE LA RICHIESTA
DI PARTECIPAZIONE


Per inviare la propria richiesta di partecipazione occorre:

  • Scaricare l'application form  cliccando qui.

  • Effettuare il versamento della quota di partecipazione di 130,00 euro, sul ccp 81765000 intestato ad associazione culturale OIKOS, oppure sul cc bancario 14042.46 intestato ad associazione OIKOS Code IBAN: IT 10 I01030 03215 000001404246 BIC SWIFT: PASCITM1R15 indicando nella causale del versamento  "Contributo volontariato medio lungo termine". La conferma del versamento va inviata via email all'indirizzo volontariato@oikos.org oppure via fax al numero 065073533.

  • Inviare l'application debitamente compilata in inglese all'email volontariato@oikos.org preferibilmente tre mesi prima della data di inizio della attività. Occorre tener conto a tal proposito che una richiesta inviata con tempestività consente una adeguata preparazione e organizzazione. 

L'inizio delle attività è subordinato alla disponibilità di ciascun volontario.
OIKOS cerca di favorire la partecipazione di tutti senza precludere la possibilità di fare volontariato ad alcuno.

Gli interventi di volontariato a medio e lungo termine sono progetti individuali e personalizzati e vengono definiti, sulla base delle linee guida esposte in questa pagina, a seguito di un incontro di orientamento presso la sede dell'OIKOS a Roma, che tiene conto delle motivazioni e delle competenze di ciascun volontario.   

Per ulteriori informazioni scrivere a volontariato@oikos.org


INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO
 

Vitto e alloggio: I volontari alloggeranno presso la guest house della scuola situata a Mukono, a 6 km dal luogo del progetto. I pasti saranno preparati all'interno della struttura stessa.

Requisiti: Partecipano a questi progetti i volontari che hanno compiuto 18 anni.

Costituisce un requisito preferenziale l'interesse verso lo sviluppo infantile e femminile e lo studio di argomenti sociali quale la violenza domestica.

Durata: Il volontario potrà partecipare al progetto per un massimo di 13 settimane.

Quota di partecipazione: La quota di partecipazione, che copre le spese amministrative, l'assicurazione per tutta la durata del progetto, tutte le spese di preparazione del progetto e comprende la quota annuale di iscrizione a Oikos, è di 130,00 euro sia per i progetti a medio che a lungo termine e viene versata al momento della presentazione della richiesta.

Contributo per le spese di gestione del progetto: Il contributo per le spese di gestione del progetto è di 300,00 euro al mese. Tale quota va versata direttamente sul posto al coordinatore locale il giorno di inizio dell'attività. Il contributo comprende le spese di vitto e alloggio per l'intera durata del progetto.

Importante: I costi e l'organizzazione del viaggio di andata e ritorno sono a carico del volontario.


 


DESCRIZIONE DEL PROGETTO

LOCALITA': Il progetto, avviato nel 2017, ha luogo presso la città di Seeta, situata a Mukono, una delle aree urbane che sta crescendo più velocemente tra Kampala e Jinja.

ATTIVITA': In base alle proprie competenze, i volontari avranno varie mansioni all'interno dell'accademia.

Innanzittutto potranno insegnare a bambini dai 4 ai 14 anni di età; alla parte didattica verranno affiancate attività artistiche: infatti, i volontari coinvolgeranno i bambini in progetti di danza, musicali, teatrali tra cui la formazione di un gruppo musicale e lo studio della musica locale appartenente a diversi gruppi etnici.

Agli studenti verranno anche fornite basi di informatica.

Inoltre, i volontari raggiungeranno le case di bambini impossibilitati a muoversi per le più svariate ragioni e delle loro madri, spesso rimaste da sole o vedove.

NOTE: La lingua di comunicazione utilizzata  dal personale, dai volontari e degli amministratori dell'Ospedale è la lingua inglese. Tuttavia la maggior parte della popolazione parla poco l'inglese e può esprimersi bene solamente nelle lingue locali. Ad ogni modo sarà sempre disponibile un interprete.


 


 

 
 

   Copyright © 2000 Associazione Oikos