IO PARLO ITALIANO

Progetto di volontariato
a Medio e Lungo Termine
in Togo

Il progetto " Io parlo italiano" è nato dall'Interesse che le varie comunità locali delle nazioni africane hanno evidenziato nei confronti della cultura e delle tradizioni italiane a contatto con i volontari dell'OIKOS che hanno animato progetti di volontariato negli anni precedenti.

Dopo le prime esperienze vissute nel corso del 2009 e alcuni decisivi interventi realizzati sia in Togo che in Benin, il progetto con l'estate del 2010 è entrato in una nuova forma di programmazione che si è finalizzata  alla affermazione di segmenti peculiari della cultura e della tradizione italiana nella prospettiva più ampia tracciata da uno dei Development Goals o MDG, (garantire l'educazione primaria universale a tutti)


 


LA PROCEDURA PER  INVIARE
LA RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE


Per inviare la propria RICHIESTA di PARTECIPAZIONE  occorre :

- Scaricare l'application form  cliccando qui.

-  Effettuare il versamento  della quota di partecipazione di 120,00 euro  sul c/c n. 81765000, intestato ad associazione culturale OIKOS con causale del versamento  "Contributo volontariato medio lungo termine" oppure sul cc bancario 14042.46 intestato ad associazione OIKOS Code IBAN: IT 10 I01030 03215 000001404246 BIC SWIFT: PASCITM1R15 indicando nella causale del versamento  "Contributo volontariato medio lungo termine" ed inviarlo al numero di fax 065073233

- Inviare l'application debitamente compilata in inglese o in francese   all'indirizzo telematico volontariato@oikos.org  preferibilmente tre mesi prima della data di inizio della attività.  
Occorre tener conto a tal proposito che una richiesta inviata con tempestività consente anche una adeguata preparazione e organizzazione 

L'inizio delle attività è subordinato alla disponibilità di ciascun volontario.
OIKOS cerca  di favorire la partecipazione di tutti senza precludere la possibilità di fare volontariato ad alcuno.

Gli interventi di volontariato a medio e lungo termine sono progetti individuali e personalizzati e vengono definiti, sulla base delle linee guida esposte in questa pagina, a seguito di un incontro di orientamento che ha luogo presso la sede operativa dell'OIKOS a Roma. che tiene conto delle motivazioni e delle competenze di ciascun volontario.   

Per ulteriori informazioni scrivere a:
volontariato@oikos.org 


 


INFORMAZIONI SUL PROGETTO


Il progetto viene proposto in questa fase,  dopo un periodo iniziale di sperimentazione cominciato con JED e sviluppato, per tutto il 2010 e negli anni successivi, in una nuova programmazione  con le associazioni locali con cui  OIKOS collabora in attesa di definire obiettvi e programmi  della rete di collaborazione internazionale tra l'Italia e il Togo denominata F.A.T.I. (federation des associations Togo Italie).


Negli anni passati i volontari  e la comunità locale  del Togo hanno accolto con entusiasmo e interesse  molti  giovani provenienti dalle più diverse nazioni.
Alcuni volontari italiani sono diventati parte attiva e integrante della comunità togolese.
Questo fatto ha  generato anche l'esigenza nuova di proporre  la conoscenza dell'italiano e l'apprendimento delle regole di conversazione quale sistema linguistico di condivisione e di solidarietà.   

Per dare continuità a tale percorso e per consentire ai membri della comunità jedoise di parlare correttamente l'italiano OIKOS ha messo in atto  modalità di apprendimento informale della lingua italiana che, nella metodologia,  privilegiano aspetti ludici, ricreativi e comunicazionali e ,  nei contenuti,  puntano a favorire la  conoscenza delle tradizioni culturali italiane e dei modelli comportamentali finalizzati alla valorizzazione delle diversità.   

I progetti sono aperti a volontari provenienti dai diversi Paesi europei ed extraeuropei che abbiano compiuto i 18 anni e che abbiamo sviluppato competenze nei settori della animazione didattico-educativa e nelle tecniche informali di scrittura collettiva o di insegnamento della lingua italiana a stranieri.

IMPORTANTE : L'inizio delle attività è subordinato alla disponibilità di ciascun volontario. Occorre tener  presente che una candidatura inviata con tempestività consente anche una adeguata preparazione e organizzazione.

Il volontario, dopo l'incontro di orientamento, che  si svolge a Roma preferibilmente  almeno due mesi prima della prevista partenza  deve presentare il proprio piano di lavoro mediante la redazione di moduli didattico-educativi  e di tavole di programmazione e munirsi anche del materiale necessario per organizzare autonomamente le lezioni e le attività (ad  esempio libri di grammatica, antologie,  testi fotocopie o altro materiale audiovisivo  che può essere concordato con l' OIKOS ) .

Particolari esperienze vengono concordate in gemellaggio con istituti di istruzione superiore e/o in convenzione con Atenei e Scuole di formazione. 


DESCRIZIONE DEL PROGETTO

OBIETTIVI

Il progetto è finalizzato al raggiungimento dei seguenti  obiettivi
1 - Facilitare le scelte future dei giovani togolesi   che avranno il desiderio o la possibilità di scegliere l'Italia come paese di formazione e studio.
2 . Realizzare scambi culturali tra i giovani italiani e i giovani delle comunità locali del Togo
3. Iniziare un itinerario condiviso per la promozione della cultura della Pace e della solidarietà tra i popoli
4. Proporre una esperienza di solidarietà  tra la gioventù italiana e quella  africana.  

In tale contesto si intende proporre l'apprendimento  linguistico dell'Italiano, come veicolo  di mediazione culturale e come strumento di confronto e condivisione.
 

ATTIVITA'


Vengono organizzati gruppi di studio e di lettura nei villaggi e nelle scuole di Lomè e Koveto che aderiscono  al progetto.
 

SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA'

Le attività si svolgono  sia di mattina che di pomeriggio a seconda della disponibilità dei gruppi-classe che si sono formati. Sono definiti  gruppi non superiori alle 10 unità.  Il volontario può articolare il suo intervento per un massimo di 20 ore settimanali, che sono integrati da riunioni con i membri dello staff della associazione di accoglienza  e da incontri con la comunità locale.

Le attività si svolgono prevalentemente  in tre gruppi  secondo una scansione oraria non superiore alle due ore.
Viene fatto uso anche di materiale fotografico e (ove possibile) audiovisivo.

Si possono  definire progetti di volontariato per periodi da 1 a 3 mesi.
Il proseguimento dei progetti per un periodo superiore è subordinato a una valutazione intermedia del lavoro svolto. 
I Volontari particolarmente esperti potranno prender parte al progetto anche per periodi più brevi, che, comunque, non devono essere  inferiori a tre settimane
 

LOCALITA' DEL  PROGETTO

Il progetto si svolge a Lomé,  a  Koveto, nei villaggi  e presso il centro artigianale Di Forto

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

La quota di partecipazione da versare al momento della presentazione della candidatura, è di 120,00 Euro e comprende la quota  annuale di iscrizione all' OIKOS.

I costi e l'organizzazione del  viaggio di andata e ritorno sono a carico del volontario.

CONTRIBUTO PER LA GESTIONE DEL PROGETTO

Il volontario è tenuto a versare anche un contributo per la gestione del progetto è di 200,00 euro per 4 settimane, 300,00 euro per 2 mesi e di 500,00 euro per 4 mesi

L'associazione di accoglienza assicura vitto e alloggio ai volontari. Nel contributo  è inclusa anche una quota per lo sviluppo della comunità locale. 

 


L'ESPERIENZA DEI VOLONTARI : Roberta Doni


 

 

 


BACK | HOME VOLONTARIATO | HOME OIKOS | HOME INFORMAGIOVANI

 
 

   Copyright © 2000 Associazione Oikos